Simulazione ibrida: Sterzo mHIL

La soluzione meccanica hardware in the loop (mHIL) sterzo combina un modello computazionale di veicolo completo con un sistema di prova dello sterzo fisico e un campione per creare un ambiente di simulazione a livello di veicolo che consenta agli ingegneri dello sviluppo del veicolo di eseguire analisi comparative, caratterizzare, configurare, mettere a punto e convalidare i sistemi di sterzo elettrici e idraulici a livello di sottosistema e di veicolo.

Applicazioni

  • Valutazione completa del sotto-sistema con test basati sulle manovre
  • Sviluppo e convalida di algoritmi
  • Test sugli eventi di gestione dei guasti e dei limiti
  • Valutazioni di caratterizzazione e durata della cremagliera dello sterzo
  • Valutazione dello sforzo di sterzata
  • Pre-sintonizzazione EPS
  • Ricerca sul programma di garanzia
  • Certificato del venditore

Campioni di test

  • Sistemi di servosterzo elettrico
  • Sistemi di servosterzo idraulici

Caratteristiche principali del prodotto

Prove più veloci

Le tecniche mHIL condensano i programmi di sviluppo dei veicoli consentendo sottosistemi e veicoli di valutazione e convalida significativi nelle prime fasi dello sviluppo, molto prima della disponibilità dei prototipi di veicoli

Tecnologia innovativa

I componenti reali possono essere sostituiti a componenti difficili da modellare durante l'esecuzione di simulazioni virtuali, migliorando la caratterizzazione e lo sviluppo del modello

Efficienza in termini di costi

Riduce il numero di prototipi di veicoli necessari, riduce al minimo i costi di strumentazione e acquisizione dati e semplifica la convalida finale del circuito di prova

Maggiore sicurezza

Condizioni di guasto previste e impreviste più facilmente rilevabili e valutabili in sicurezza in un ambiente di laboratorio

Panoramica tecnica

Sterzo mHIL
Un sistema meccanico hardware in the loop (mHIL) fornisce un metodo di laboratorio per valutare gli effetti degli elementi fisici del telaio (in questo caso il sottosistema dello sterzo) sugli attributi a livello del veicolo (in questo caso la manovrabilità del veicolo).

  • Un sistema di prova dello sterzo MTS con sottosistema di sterzata del cliente installato su di esso rappresenta l'hardware meccanico, che viene messo al posto degli elementi dello sterzo modellati all'interno di un modello di simulazione del veicolo
  • Il sottosistema dello sterzo è costituito dal gruppo cremagliera e pignone dello sterzo, tiranti, estremità dei tiranti, albero di ingresso dello sterzo intermedio e piantone dello sterzo, insieme ai dispositivi di fissaggio necessari per simulare una configurazione realistica del veicolo.  
  • Il sistema di sterzo è attivamente controllato da una ECU. 
  • Il sistema di sterzata e l'ECU vengono guidati nel veicolo modellato su una pista modellata come se si trovassero su un veicolo e su una pista reali.

Il sistema di prova dello sterzo applica i carichi e/o gli spostamenti all'hardware dello sterzo meccanico in base agli input dal modello di simulazione del veicolo, misura la risposta dell'hardware e quindi invia queste risposte al modello di simulazione del veicolo. L'hardware meccanico è incluso "in the loop" con il veicolo simulato.

Prodotti, componenti o accessori correlati

Contatta subito un rappresentante MTS

Sei pronto per un preventivo o desideri maggiori informazioni? Siamo qui per aiutare.

Richiedi un preventivo

Risorse

 
Microsito

Laboratorio vetrina di dinamica dei veicoli

Fedeltà superiore – approfondimenti maggiori – sviluppo p…